logo

Home Riforma della scuola
Riforma della scuola

RIFORMA DELLA  SCUOLA

 

Con il termine riforma Gelmini si individuano quei  provvedimenti scolastici voluti dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca contenuti nella legge 133/2008 e proseguiti con la legge 169/2008, il cui scopo principale è quello di riformare il sistema scolastico italiano. La riforma è entrata in atto il 1° settembre 2009 per le scuole  elementari e medie, mentre per la scuola superiore si inizierà il 1º settembre 2010.

Le novità principali riguardano l'introduzione di due nuovi licei (scienze umane e musicale e coreutico) e l'ampliamento del liceo artistico. Gli indirizzi e le sperimentazioni vengono ridotte a 20 mentre gli istituti tecnici vengono a loro volta riformati. L'insegnamento della lingua inglese viene reso obbligatorio per tutto il quinquennio, e l'insegnamento delle materie scientifiche viene potenziato, ma solo in alcuni indirizzi.

Modifiche alla situazione attuale

Viene reintrodotto lo studio dell'educazione civica nelle scuole primarie tramite la materia Cittadinanza e Costituzione. I libri di testo adottabili sono solo quelli per cui l'editore si impegna a non pubblicare nuove edizioni prima di 5 anni per la scuola elementari e medie, e 6 anni per la scuola superiore, salvo dispense integrative che si rendessero necessarie per l'ampliamento della materia di studio.

Scuola materna

La legge prevede la possibilità di iscrizione alla scuola materna  anche ai bambini di due anni e mezzo.

Scuola elementare

Ritorno al maestro unico, che a partire dall'anno scolastico 2009/2010 sostituirà nelle prime classi della scuola elementare i tre docenti per due classi precedentemente previsti per il modulo e funzionanti con orario di ventiquattro ore settimanali. Si tengono comunque conto delle esigenze delle famiglie per una più ampia articolazione del tempo-scolastico. Sarà introdotta la valutazione numerica decimale nella scuola primaria, accompagnata da un giudizio sul livello di maturazione raggiunto.

Scuola media inferiore

Sarò introdotta la valutazione numerica decimale. Le famiglie potrebbero scegliere per un aumento di due ore settimanali per l'apprendimento di una lingua straniera: sarà possibile aumentare le ore settimanali di inglese (passando da 3 a 5) oppure utilizzare queste ore per corsi di italiano per studenti stranieri. Verrà introdotta la prova nazionale dell' Invalsi di Italiano e Matematica nell'esame finale di licenza media.

Scuola superiore

La riforma partirà dall’anno scolastico 2010-2011. Il voto in condotta, torna a fare media con le altre materie di studio. Qualora uno studente non raggiungesse i sei decimi (sufficienza), non potrà essere promosso.

Gli indirizzi (sperimentali e non) di licei ed istituti tecnici saranno solo 20.  L'insegnamento della lingua e letteratura inglese diventerà obbligatorio per tutto il quinquennio, in ogni istituto superiore. L'insegnamento delle materie scientifiche verrà anch'esso potenziato in alcuni indirizzi.


Nello specifico

LICEI

I licei nati dalla conversione degli istituti magistrali (liceo socio-psico-pedagogico, scienze sociali e scienze della formazione) sono stati inseriti nel liceo delle scienze umane. Si studieranno due lingue straniere più il latino e sarà presente e un indirizzo economico-sociale.

Gli indirizzi del liceo artistico sono stati invece rivisti per trattare anche l'arte multimediale e scenografica. I licei musicali e quelli coreutici sono stati unificati nel liceo musicale e coreutico, che presenta due indirizzi, uno musicale e uno coreutico. Nei due nuovi licei si studieranno due lingue straniere

 

Vecchio ordinamento

Novità principali

Liceo classico

 

Verrà rafforzato lo studio della lingua inglese per l'intero quinquennio

Liceo scientifico

Liceo scientifico
Liceo scientifico-tecnologico

Verrà rafforzato lo studio delle materie scientifiche. Saranno disponibili due indirizzi:

  • tradizionale;
  • scienze applicate;

Liceo linguistico

 

Si studieranno tre lingue straniere già dal primo anno.

Liceo artistico

Liceo artistico
Istituto d'arte

A partire dal terzo anno di studi avranno sei indirizzi tra cui si potrà scegliere:

  • arti figurative;
  • architettura e ambiente;
  • design;
  • audiovisivo e multimediale;
  • grafica;
  • scenografia.

Liceo musicale e coreutico

Liceo musicale
Liceo coreutico

Sarà obbligatorio l'insegnamento di una seconda lingua straniera. Saranno disponibili due indirizzi:

  • musicale;
  • coreutico;

Liceo delle scienze umane

Liceo socio-psico-pedagogico
Liceo delle scienze sociali
Liceo delle scienze della formazione

Si studieranno, tra le altre materie, sociologia, pedagogia, psicologia. Sarà obbligatorio l'insegnamento di una seconda lingua straniera. Saranno disponibili due indirizzi:

  • tradizionale;
  • economico-sociale;

 

ISTITUTI TECNICI

Con il riordino degli istituti si passa a due settori e 11 indirizzi. Le ore di laboratorio sono aumentate, con 264 ore nel biennio e con 891 ore nel triennio. L'insegnamento della lingua inglese e delle scienze integrate (biologia, fisica, chimica) è stato invece intensificato.

L'impostazione sarà 2+2+1: durante il primo biennio si studieranno materie comuni, mentre durante il secondo biennio si studieranno la materie dell'indirizzo scelto. L'ultimo anno saranno presenti stage e tirocini, laddove disponibili.

Il mondo scolastico e quello lavorativo saranno messi in stretto contatto, offrendo la possibilità agli studenti di fare stage o tirocini, per introdurli al mondo del lavoro.

 

Nuovo ordinamento

Indirizzo

Vecchio ordinamento

Istituto tecnico,
settore economico

Amministrazione, Finanza e Marketing

Istituto tecnico commerciale
Istituto tecnico per ragionieri

Turismo

Istituto tecnico per il turismo

Istituto tecnico,
settore tecnologico

Meccanica, Meccatronica ed Energia

Istituto tecnico industriale (indirizzi di meccanica)

Trasporti e Logistica

Istituto tecnico nautico
Istituto tecnico aeronautico

Elettronica ed Elettrotecnica

Istituto tecnico industriale (indirizzi di elettronica)

Informatica e Telecomunicazioni

Istituto tecnico industriale (indirizzo di informatica)

Grafica e Comunicazione

Istituto tecnico industriale (indirizzo telecomunicazioni, arti grafiche)

Chimica, Materiali e Biotecnologie

Istituto tecnico industriale (indirizzo di chimica)

Sistema Moda

Istituto tecnico industriale (indirizzi di arti tessili)

Agraria, Agroalimentare ed Agroindustria

Istituto tecnico agrario

Costruzioni, Ambiente e Territorio

Istituto tecnico per geometri
Istituto tecnico industriale (indirizzi di edilizia)

 

Riordino degli istituti professionali

Gli istituti professionali vengono suddivisi in due grandi settori con 6 indirizzi. Il quinquennio sarà strutturato in due bienni e un quinto anno singolo. Saranno disponibili più ore di laboratorio e stage esterni.

 

Nuovo ordinamento

Indirizzo

Vecchio ordinamento

Istituto professionale,
settore dei servizi

Agricoltura e sviluppo rurale

Istituto professionale per l'agricoltura e l'ambiente

Socio-sanitario

Istituto professionale per i servizi sociali
Istituto professionale per odontotecnici

Enogastronomia e ospitalità alberghiera

Istituto professionale per i servizi alberghieri della ristorazione

Servizi commerciali

Istituto professionale per il commercio

Istituto professionale,
settore industria e artigianato

Produzioni artigianali e industriali

Istituto professionale per l'industria e l'artigianato
Istituto d'arte

Manutenzione e Assistenza tecnica

 

Riordino degli istituti d'arte

Gli istituti d'arte saranno assimilati in parte dai licei artistici, le cui basi andranno a formare i nuovi indirizzi di design, di arti audiovisive e multimediale e di grafica e in parte dagli istituti professionali che vertono sul settore industria a artigianato.

Università

La laurea in scienze della formazione primaria diventa abilitante all'insegnamento. Vengono introdotti nuovi criteri di accesso alle scuole di specializzazione di medicina.

Scuole di formazione professionale

Per la SSIS e il COBASLID venne introdotto un criterio di reinserimento in graduatoria.

 

Calendario

Visite

.
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi5
mod_vvisit_counterQuesto Mese301
.

Dr. Elio De Signori Psicologo - Psicoterapeuta Sede:via Pace, 22 - 37069 Villafranca (VR)
Tel. e Fax 045 6301311 Cell 348 8013710 Cod.Fisc. DSGLEI49B27L949G P.IVA 03552190237
info@formaeorienta.it
Creato da CMFwebbuilder